Una maxi-tartaruga salvata da un peschereccio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 3 febbraio 2015 – Una tartaruga marina ‘Caretta caretta’ è rimasta intrappolata nella rete del motopeschereccio ‘Nina madre’ al largo di San Benedetto del Tronto, è stata salvata dal capitano e dall’equipaggio che hanno subito avvisato la Riserva Naturale Sentina e il centro di primo soccorso delle Tartarughe marine dell’Università di Camerino.

La tartaruga, una femmina, ribattezzata ‘Chicca’, è la più grande mai rinvenuta in zona, con un carapace di 68 centimetri di lunghezza e un peso di circa 40 chilogrammi. ‘Chiccà presentava sintomi di ipotermia e di annegamento dovuti alla lunga permanenza sott’acqua (le tartarughe marine, pur avendo la capacità di immergersi per lungo tempo, hanno la necessità di tornare in superficie per respirare), ma ora le condizioni sono stabili. Con questo esemplare salgono a tre le tartarughe marine salvate in zona; due sono in fase di riabilitazione a Camerino, mentre una è stata trasportata a Riccione presso la Fondazione Cetacea per cure più complesse.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Dia, estorsione e riciclaggio in calo Successivo "C’è odore di gas, mi dia l’oro": anziana derubata in casa