Una vita tra risse e spaccio, 35enne arrestato per la seconda volta in pochi mesi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermignano (Pesaro e Urbino), 12 giugno 2015 – Dopo aver denunciato la settimana scorsa una coppia di italiani che avevano allestito una piantagione di marijuana nella propria abitazione, stamattina i poliziotti hanno arrestato, a Fermignano, un 35enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane, che pochi mesi fa era già stato arrestato insieme a un connazionale per una rissa in una birreria di Fermignano (per questo destinatario di un avviso orale del questore), è stato sorpreso a casa sua in possesso circa 50 grammi di hashish, suddivisi in porzioni. L’attività investigativa ha preso avvio dalle numerose segnalazioni di cittadini circa un continuo andirivieni di giovani nella casa abitata dal marocchino. Al termine di un periodo di appostamento, gli agenti hanno deciso di intervenire, sorprendendo il sospettato con lo stupefacente.

Tra gli acquirenti prevalentemente persone del posto, compresi giovani non ancora maggiorenni. Per il marocchino si valuta anche l’espulsione dal territorio nazionale.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Marche, ancora caldo. Piogge in arrivo da domenica al Nord Successivo Osimo, tamponamento tra auto Coinvolti anche tre bambini