«Una vittoria dedicata a Lattanzi, perchè mi ha aiutato a diventare ‘grande’»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 3 agosto 2015 – Era al settimo cielo, dopo la vittoria di ieri, il cavaliere di Porta Solestà Luca Innocenzi, che ha ottenuto il suo quarto successo consecutivo, arrivando a quota nove e affiancando Margasini tra i più vincenti di sempre alla Quintana.

«Dedico questa vittoria al nostro caposestiere Luigi Lattanzi perchè è stato lui che mi ha aiutato a crescere e che mi ha fatto diventare ‘grande’ – ha spiegato il cavaliere –. Sono davvero felice, anche perchè confermarsi alla giostra di Ascoli non è mai facile, anche se oggi il mio successo a qualcuno poteva sembrare scontato – ha spiegato Innocenzi –. In realtà, sono molto dispiaciuto per gli altri, poichè sono stati molto sfortunati. A cominciare dal mio amico Massimo Gubbini, che ha rotto la lancia, arrivando fino a Denny Coppari che purtroppo si è infortunato e al quale rivolgo i miei più calorosi auguri di buona guarigione. Ci tenevo tantissimo a regalare un’altra grande gioia ai nostri sestieranti e ci sono riuscito – ha concluso Innocenzi –. Ho una cavalla formidabile e sarà difficile in futuro non affidarsi di nuovo a lei, dopo che Dorilas ha segnato un’epoca per Porta Solestà. A dire il vero, abbiamo anche altre cavalcatura ottime e non possiamo che essere ottimisti per i prossimi anni, nella speranza di poter festeggiare tanti altri successi».

Entusiasta, ovviamente, anche Luigi Lattanzi. «Ancora una volta Luca ha dimostrato di avere una sicurezza incredibile – ha commentato il ‘numero uno’ gialloblù, che sicuramente passerà alla storia come il caposestiere più vittorioso di sempre – Sono soddisfatto di essermi battuto per lui in passato e finalmente stiamo raccogliendo i frutti del nostro lavoro, seminati quando i tempi erano abbastanza duri e non riuscivamo a vincere. Luca ha raggiunto Margasini in testa all’albo d’oro, anche se per me ha vinto dieci palii, visto che quello del 2007 lo aveva ottenuto sul campo disputando ben quattro tornate».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Reliquia rubata a Montegallo ritrovata a Milano: oggi la riconsegna Successivo Osimo, scontro tra un'auto e una moto Centauro di 34 anni finisce all'ospedale