Unghie finte e maglie da donna, tre giovani arrestati per un furto ‘in rosa’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Senigallia (Ancona), 27 settembre 2014 – I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato G.T. e A.P., 23enni di Ostra, e A.V. 19enne di Senigallia per furto aggravato in concorso.

Verso le 18.30 dell’altra sera una pattuglia è intervenuta nel negozio ‘Iper-Yi-Gou’ in via Abbagnano, dove il proprietario aveva sorpreso tre giovani che si erano impossessati di alcuni capi di abbigliamento dopo aver strappato le placche anti taccheggio, nascondendoli all’interno di uno zaino.

Gli stessi, scoperti, si erano dati alla fuga. Uno di loro tuttavia era stato acciuffato dal titolare e per convincerlo a non denunciarlo gli aveva consegnato la sua carta di identità. Approfittando di una leggera distrazione del negoziante, il giovane era riuscito comunque a fuggire. Il negoziante quindi ha consegnato il documento ai carabinieri intervenuti, raccontando i fatti e facendo visionare agli investigatori le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

I carabinieri hanno ricostruito la vicenda e iniziato le ricerche rintracciando i tre giovani a circa 200 metri dall’esercizio commerciale, in corrispondenza della fermata dell’autobus di via Giordano Bruno. Gli stessi quindi sono stati accompagnati in caserma, dove sono stati riconosciuti senza ombra di dubbio dal titolare dell’esercizio commerciale.

Intanto, i carabinieri hanno recuperato anche uno zaino contenente i capi rubati: un paio di scarpe da donna, un paio di stivali da donna, una maglia da donna con la scritta “Paris ‘78”, un maglia da donna di colore marrone con la scritta “Simple is black”, una maglia da donna di colore grigio, un fermaglio elastico, quattro deodoranti, una confezione di unghie finte con brillantini, una confezione di colla per unghie.

Molti altri indumenti erano stati abbandonati sul pavimento dopo che gli era stata strappata la tacca anti taccheggio. Importantissimi, per la ricostruzione della dinamica delittuosa, i filmati registrati dalle telecamere interne al negozio, che avevano ripreso i giovani mentre si impossessavano dei capi di abbigliamento e staccavano le placche anti-taccheggio. I giovani sono stati presentati davanti al Tribunale di Ancona che su richiesta del pmha convalidato l’arresto. L’udienza è stata rinviata al 5 dicembre prossimo.



 

Precedente Nella collezione di coltelli 4 pugnali proibiti Successivo Esce l’IPhone 6, appasionati in coda a mezzanotte