Un’insopprimibile ‘voglia di caffè’ gli costa le manette

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ascoli, 30 settembre 2014 – Un ascolano di 30 anni è stato arrestato dai carabinieri di Martinsicuro con l’accusa di tentato furto aggravato ai danni di una torrefazione, di proprietà di un sambenedettese, che si trova in via Piemonte della località balneare abruzzese. 

E’ accaduto intorno alle 2,30 di lunedì notte, quando A.E, personaggio già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso dai militari dell’arma mentre, con un grosso sasso, cercava di sfondare l’ingresso del negozio con l’intento di compiere un furto. 
Il rumore ha svegliato i residenti che hanno dato l’allarme alle forze dell’ordine. I carabinieri sono arrivati in pochi minuti e l’hanno trovato ancora sul posto mentre cercava di creare un varco d’accesso al negozio. 

Bloccato e condotto in caserma dove è stato dichiarato in arresto. L’ascolano ha trascorso la notte in camera di sicurezza e nella tarda mattinata di ieri è comparso davanti al Giudice per la convalida del provvedimento. Il magistrato ha disposto l’obbligo di firma giornaliero presso la stazione dei carabinieri di Martinsicuro è poi ha fissato la data del processo, che è in calendario per l’11 novembre presso il tribunale di Teramo. 



 

Precedente Stadio senza luci, la partita è a rischio Successivo Fabriano, la Pedemontana ridotta come una discarica