Urbino, Palazzo Ducale imbrattato con scritte blasfeme: 15enne nei guai

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 11 giugno 2015 – La polizia di Urbino ha identificato quattro giovani studenti residenti in provincia, ritenuti responsabili di deturpamento e imbrattamentoLe investigazioni riguardano due distinti episodi; il primo risalente allo scorso febbraio, quando in piena notte ignoti imbrattarono con un pennarello indelebile diversi piani del centro commerciale Santa Lucia di Urbino, tracciando scritte ingiuriose contro le forze dell’ordine e la religione.

Il secondo episodio risale agli ultimi giorni dello scorso maggio, quando, utilizzando vernice spray, sono state deturpate le mura del Palazzo Ducale, nella zona a fianco dei torricini, appena restaurati. In entrambe le occasioni i poliziotti, anche grazie all’esame dei filmati registrati dagli impianti di videosorveglianza, sono riusciti a risalire agli autori degli imbrattamenti.

In particolare, per quanto riguarda il centro commerciale, il responsabile è risultato essere un ragazzo, all’epoca dei fatti 17enne e ora maggiorenne, ripreso mentre scriveva con un pennarello sottratto dall’interno di un box ubicato nella stessa struttura. Il giovane è stato denunciato per i reati di furto, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, vilipendio delle Istituzioni e manifestazioni oltraggiose verso la religione.

Per quanto riguarda l’episodio di Palazzo Ducale, i responsabili sono due tredicenni, quindi non imputabili, e un 15enne del posto. Quest’ultimo è stato denunciato per danneggiamento, con l’aggravante di aver compiuto l’atto su un edificio di interesse storico-artistico.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Strappa la borsetta a un’anziana, inseguito da un passante Successivo Ancona: semi di canapa nell'auto e "fumo" nel costume, giovane nei guai