Urbino Plays Jazz, dopo Raphael e Di Gregorio altri big della musica

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 9 agosto 2015 – Con un prevedibile successo, grazie alla presenza di due artisti di fama internazionale come Raphael Gualazzi e Daniele Di Gregorio, si è aperto il festival Urbino Plays Jazz: con la stessa qualità, prosegue la manifestazione prosegue oggi con il concerto di due giovani talenti spagnoli, Rubén Carlés al contrabbasso e Alberto Palau al pianoforte, in un progetto di brani originali, in piazza delle erbe alle 18,30.

Alle 21,30 di oggi nel cortile dell’ex convento di santa Chiara sarà in scena il Latin Sextet del trombonista Massimo Morganti in un concerto di jazz declinato in chiave sudamericana. Della formazione, di altissimo profilo, fanno parte oltre a Morganti il batterista Massimo Manzi, uno dei nomi di maggior spicco del panorama nazionale, il contrabbassista Paolo Ghetti e Pedro Spallati al sax, Michele Francesconi al piano e Lorenzo Ghetti Alessandri alle percussioni e Aldo Procida alle percussioni africane.

Domani, lunedì 10, per la giornata di chiusura, ci sarà Zadeno Trio, con Claudio De Rosa jr. al sax, Alessio Bruno al contrabbasso e Jacopo Zanette alla batteria, in piazza delle erbe alle 18.30. La pianista Francesca Tandoi chiude la serata a santa Chiara alle 21.30, in trio con Frits Landesbergen alla batteria e Frans van Geest al contrabbasso, con un repertorio di standard in chiave mainstream.

Concerti gratuiti, 3 euro solo per l’ingresso a santa Chiara. Il festival è stato organizzato da Urbino Jazz Club, Comune e Amat. Info, 071 2133600; www.amatmarche.net, www.urbinojazzclub.com.

di l. o.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Doppio omaggio alla divina Kabaivanska Successivo Arrivano le Ferrari, Ripaberarda conquistata dalle rosse