Valentino Rossi, il padre assolto dall’accusa di abuso edilizio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 28 aprile 2015 – «Non mi ricordavo nemmeno che questa cosa era ancora in piedi e comunque non mi preoccupava più di tanto. Perché non puoi che sentirti tranquillo quando sei nelle mani di persone serie come lo studio Claudio Sanchioni, l’avvocato Achille Marchionni e il professor Lucio Monaco». Graziano Rossi, babbo di Valentino, commenta così la notizia dell’assoluzione dall’imputazione di abuso edilizio per la costruzione della pista «La Biscia» sulle colline tavulliesi.

Il tribunale ha stabilito che il tracciato non è abusivo ma solo «lievemente» difforme dal progetto originale per cui tutto è sanabile col pagamento di una multa di circa 13.000 euro, tecnicamente si tratta di un’oblazione che estingue il reato. «Ero chiamato in giudizio come amministratore delegato di qualche società che fa capo a Valentino – prosegue Graziano – assieme al geometra e alla ditta costruttrice».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Furgone a fuoco, paura e disagi tra Fano e Marotta Successivo Prysmian, anche vescovo a fiaccolata