Valeria Mancinelli è il nuovo sindaco. Per la prima volta eletta una donna

Carlino

La candidata del centrosinistra è stata votata dal 62.59% degli aventi diritto: “Anche questa è fatta. Tra tre giorni pronta la squadra”. Affluenza: ha votato il 41,85% degli aventi diritto

Ancona, il neo sindaco Mancinelli festeggia la vittoria alle Comunali
(Foto Antic)
(Foto Antic)

Ancona, 10 giugno 2013 – Valeria Mancinelli è il nuovo sindaco di Ancona. Con il 62.59% dei voti diventa il primo cittadino della città dorica. La candidata del centrosinistra, avvocato amministrativista, presidente di diverse municipalizzate ha sconfitto Italo D’Angelo, del Pdl, avvocato anche lui, ex questore della provincia di Pesaro-Urbino e in precedenza dirigente della Squadra mobile di Ancona. D’Angelo è stato votato dal 37.41% degli aventi diritto.

Mancinelli, primo sindaco donna, é entrata nella sala di giunta del Comune dove é stata allestita la sala stampa, accolta dagli applausi dei presenti. ‘’Anche questa e’ fatta, ha esclamato abbracciando amici e sostenitori’’. ‘Speravo che ad almeno una parte della citta’ arrivasse il messaggio di cambiamento – ha detto -. Non siamo arrivati dappertutto ma il messaggio e’ stato colto”.

”C’e’ una perdita di credibilita’, del tutto meritata, nella politica. Il compito del sindaco – ha aggiunto – e di questa amministrazione sara’ far riprendere con i fatti la credibilità”.

Sente la responsabilita’ come primo sindaco donna? Le e’ stato chiesto. ”Si’ ha risposto, ma come tutte le donne sapremo far fronte”. E fra tre giorni – ha annunciato -, sara’ pronta la sua squadra.

“La scommessa era quella di avanzare con la mia candidatura una forte proposta di rinnovamento e di radicale cambiamento del modo di far politica nella speranza che gli anconetani, o una parte importante di loro, desse fiducia a questo progetto di cambiamento radicale”.  Ha spiegato il nuovo sindaco . “La speranza in citta’ che la politica possa cambiare e tornare ad essere utile alla comunita’ – ha proseguito -, ancora c’e’. Questa speranza l’abbiamo raccolta sulle nostre spalle e ce ne sentiamo tutta la responsabilita’”.

Circa l’approvazione del bilancio, primo punto da affrontare per il nuovo sindaco, Mancinelli ha detto che “il bilancio preventivo che si andra’ ad approvare a luglio o ad agosto e’ un bilancio di transizione e dunque la trasitorieta’ del bilancio per quest’anno pesa, e si somma, a tutte le incognite e variabili che dipendono dalle scelte del governo nazionale. Si pensi soltanto – ha proseguito – all’incasso dell’Imu che rappresenta un terzo degli incassi del Comune e che ancora non si sa se ci sara’ e in quale misura. Non credo – ha concluso – che ci saranno variazioni essenziali rispetto alle ipotesi fatte dal commissario. Il primo bilancio vero di questa amministrazione sara’ dunque quello del 2014”.

Il neo primo cittadino, dopo aver vinto le primarie del Pd (con 2.628 preferenze si è affermata sull’ex presidente di circoscrizione Stefano Foresi ottenendo il 56,30% dei voti) il 7 aprile aveva detto: ‘Ancona merita un sindaco donna”. E i cittadini le hanno dato ragione.

Affluenza definitiva del ballottaggio: ha votato il 41,85% degli aventi diritto.

Precedente Ciclista tamponato da un'auto, muore sul colpo Successivo Indesit: Dietro al secco «no comment» prove di cassa integrazione