Vende il pesce senza permessi: scatta la multa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova Marche, 15 novembre 2014 – Il rispetto della legalità e della sicurezza, con riferimento anche alla salute dei consumatori dei prodotti ittici, sta a cuore a Michele Grottoli, neocomandante della Guardia costiera. Si spiega così il pressing continuo dei militari su chi commercia abusivamente il pesce nell’area portuale, infischiandosi delle regole a cominciare dai documenti relativi alla tracciabilità e dalle autorizzazioni sanitarie.

Nella tarda mattinata di ieri un uomo è stato trovato in fallo mentre vendeva la sua mercanzia a un centinaio di metri dalla Capitaneria. Non aveva nessun titolo per farlo. Di qui la mano pesante della Guardia costiera: pesce sequestrato (circa 10 chili di prodotto tra sogliole, merluzzi, zanchette e triglie) e una sanzione pecuniaria di 1.200 euro.



 

Precedente I residenti: "Fermate ​l'autoscontro di via Volta" Successivo Innamorati di Mezzavalle ​contro gli stabilimenti