Vendita della ex Ardo la sentenza si avvicina

IL BORGHIGIANO 2013

marchioArdo

E sono giorni di attesa anche per un’altra grande vertenza, quella della Antonio Merloni. Si attende a giorni la sentenza per la causa intentata da un pool di banche contro la vendita del comparto bianco dell’azienda alla JP Industries. Giovanni Porcarelli ha acquistato i tre stabilimenti ex Ardo – Santa Maria e Maragone a Fabriano e Gaifana in Umbria – nel gennaio 2012, assumendo 700 tute blu. Il costo dell’operazione è stato di circa 10 milioni di euro, più 3 milioni di crediti a cui Porcarelli ha rinunciato. La cifra pattuita, però, è stata giudicata troppo bassa da un pool di banche – Unicredit, Intesa San Paolo, CariFirenze, Carifac, Banca Marche e Popolare di Ancona, tutte creditrici nei confronti della precedente gestione della Antonio Merloni per circa 178 milioni – che hanno promosso una causa per chiedere l’annullamento della vendita effettuata dall’amministrazione straordinaria allo stesso Porcarelli.
Secondo la perizia richiesta dai giudici il prezzo giusto per la vendita si sarebbe dovuto aggirare intorno ai 40 milioni di euro. La sentenza avrà sensibili ripercussioni sulla prosecuzione del piano industriale presentato ai sindacati da Porcarelli.

Claudio Curti -IL MESSAGGERO-

Precedente Tutti i beni culturali in un clic Successivo Coltiva marijuana in giardino «Ho imparato dalla tv»