Venerdì l’eclissi di sole, osservatorio aperto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 17 marzo 2015 – Venerdì mattina per un paio d’ore si «spegne» il sole. Arriva infatti un’eclissi quasi totale (sui cieli dorici la Luna oscurerà il Sole per oltre il 60 per cento). Per questo incredibile appuntamento «cosmico», l’osservatorio di Pietralacroce ha deciso per un’apertura mattutina straordinaria, in modo da poter osservare la nostra stella affievolirsi in tutta sicurezza.

SI TRATTA della nona eclisse totale del ventunesimo secolo ed è l’undicesimo passaggio dell’ombra della Luna sulla Terra (in questo secolo). L’ultima eclissi visibile a occhio nudo in Europa fu quella dell’11 agosto 1999, mentre la prossima avverrà il 12 agosto 2026. E benché l’eclissi maggiore sarà visibile nelle Isole Svalbard, in Norvegia, anche Ancona avrà la sua bella fetta di buio fuori orario. L’ombra parziale sarà infatti visibile in tutta Europa, oltre che nell’Africa occidentale e del nord, in Medioriente, in Russia e Kazakistan. Le eclissi, soprattutto quelle solari, sono sempre state associate a dei infuriati, disgrazie divine in vista o apocalissi in arrivo. Oggi resta il fascino legato a questo fenomeno capace per un’ora di stravolgere il nostro equilibrio. Si parla di presunti disturbi nel sonno, nell’appetito e anche nei comportamenti di bambini e animali. Quello che è diventato invece certo con il passare dei secoli è che osservare il Sole senza protezione può causare una cecità anche totale. Non bastano gli occhiali da sole: per osservare l’eclisse solare sono necessari occhiali creati apposta per le eclissi o binocoli coperti con un filtro solare (ad esempio: un foglio di Mylar o AstroSolar o un vetro metallizzato) o utilizzare un telescopio solare; una maschera da saldatura può essere usata ma la qualità dell’immagine non è buona, a causa dello spessore del vetro (doppia riflessione). Senza una protezione adeguata, guardare un’eclissi solare può causare cecità: gli occhiali da sole non sono assolutamente sufficienti.

Ed ecco allora che il luogo ideale per osservare questo affascinante fenomeno è l’osservatorio di Pietralacroce venerdì dalle 9 alle 12 con ingresso libero.

Info sul sito amastrofili.org. Ad Ancona l’eclissi sarà del 63%, con inizio alle 9.27, picco alle 10.35 e fine alle 11.47.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Corinaldo, muore mentre cena con la madre Successivo Muore durante il calcetto, l'autopsia: Andrea tradito dal cuore