Vertice sulla macroregione Marche, Umbria e Toscana

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 22 novembre 2015 – Un percorso comune su un’idea di macroregione che non unisca astrattamente i confini di Toscana, Umbria e Marche, ma che parta dal basso, dalla messa in comune di buone pratiche e servizi tra territori che condividono già molto tra di loro. E’ quanto emerso dal ‘primo appuntamento’ su questo tema tra i presidenti delle tre Regioni, Enrico Rossi, Catiuscia Marini e Luca Ceriscioli, a Perugia.

I tre governatori immaginano la macroregione come “una prospettiva futura di lavoro, che serva a far crescere i nostri territori, a dare più opportunità di occupazione, a migliorare la qualità dei servizi e quindi a garantire un futuro anche ai nostri territori”.

Subito dopo le feste natalizie i tre presidenti si rivedranno per stilare un documento da presentare ai rispettivi Consigli regionali. Quanto ai temi di confronto, al primo posto ci sono i fondi comunitari, si può cominciare a capire se si possono gestire meglio, se ci possono essere integrazioni nell’agricoltura ma anche nell’internazionalizzazione. “Abbiamo caratteristiche sociali ed economiche che sono molto simili – è stato rimarcato dai tre governatori – quindi, siccome le politiche economiche si basano molto sui fondi comunitari, su questa base possiamo cominciare a lavorare insieme”.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente La viabilità nelle Marche in tempo reale -A cura di CCISS- Successivo Forza Nuova rischia l’incriminazione: incitamento all’odio religioso o razziale