Via Ceci: lunedì partono i lavori

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 9 febbraio 20176 – Viabilità, parcheggi e riqualificazione. Un trittico di questioni legate da un filo nemmeno troppo sottile: la sistemazione di tante vie del centro in questi anni ha cambiato, a volte in modo sostanziale, la viabilità (la zona di piazza Ventidio e corso Mazzini sono gli esempi più lampanti) e la somma di questi due elementi ha portato conseguenze anche sui posti auto. Un tris di questioni che tornerà d’attualità già lunedì, con l’avvio dell’intervento che andrà a chiudere la riqualificazione del triangolo composto da via Ceci, via Cairoli e via Vidacilio.

Queste ultime due hanno già visto completata la loro rinascita, con una nuova pavimentazione che adesso sarà estesa anche alla parallela di via Cairoli: l’intervento comporterà delle modifiche sostanziali alla sosta, visto che lungo quel tratto non si potrà ovviamente parcheggiare durante il cantiere. Per questo verrà messa a disposizione l’area di S. Pietro in Castello per i residenti. A fronte di circa 30 stalli in meno lungo via Ceci, ecco che una quarantina saranno disponibili nella zona che a breve diventerà un parcheggio vero e proprio. Verrà installata la videosorveglianza e sistemata l’illuminazione, così da poter rendere più sicura ed efficiente l’area di San Pietro in Castello, che servirà per assorbire il disagio dei residenti in relazione alla sosta durante il periodo necessario per i lavori. Lavori che, secondo previsioni, dureranno tre mesi.

Ma questo non sarà l’ultimo step del programma di riqualificazione del centro, che prevede una doppia azione. Da una parte, l’intervento in via dei Tibaldeschi (quella che unisce piazza del Popolo a via XX settembre); dall’altra, si provvederà a preparare il campo per l’opera di San Pietro in Castello: nei giorni scorsi Castelli ha emesso un’ordinanza per le casupole che si trovano nella zona, che comunque verranno abbattute per liberare lo spazio necessario agli 85 posti auto previsto dal progetto. A quel punto, col terreno libero per il nuovo parcheggio in pieno centro, sarà necessario valutare il colore della sosta: l’orientamento potrebbe essere di farne una zona mista, con posti per residenti e magari blu a lunga sosta.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente "È il quarto furto che subisco, non se ne può più" Successivo Una ‘app’ made in Fano capace di sfidare Tripadvisor