Viaggio tra note contemporanee con la rassegna di nuova musica

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 1 aprile 2016 – Quattro serate per un viaggio nella musica contemporanea, ripercorrendo la strada segnata dalle note dell’indimenticato Stefano Scodanibbio e di numerosi artisti internazionali. Taglia il traguardo delle 34esima edizione la rassegna di Nuova musica in programma dall’11 al 14 aprile al teatro Lauro Rossi con il ritorno di ospiti d’eccezione, l’Arditti Quartet. Il prestigioso quartetto d’archi inglese, infatti, in 42 anni di attività ha contribuito ad arricchire il panorama contemporaneo e a Macerata sarà protagonista nelle prime due serate del festival.

«Il titolo scelto per questa edizione – spiega il direttore artistico Gianluca Gentili – ‘Voyager that never ends’, è tratto da un brano in contrabbasso scritto da Scodanibbio che riassume un po’ il tema del viaggio, una composizione mai scritta in senso compiuto, ma tramandata al contrabbassista Dario Calderone, che il 13 aprile la presenterà per la prima volta dopo la scomparsa dell’autore, finora unico esecutore. Il quartetto Arditti, invece, proporrà i quattro quartetti di Scodanibbio, che saranno eseguiti nelle serate dell’11 e del 12 aprile».

Oltre ai quartetti, nelle prime due serate saranno eseguite musiche di György Ligeti, Franco Donatoni, Conlon Nancarrow ed Helmut Lachenmann, mentre a concludere la terza serata saranno i brani per contrabbasso e flauto (Amnesia 3) della compositrice Silvia Borzelli. Per l’ultimo appuntamento il virtuoso e già apprezzato ospite della rassegna, Manuel Zurrlia, eseguirà nella prima parte musiche per flauto di Yan Maresz, Salvatore Sciarrino, Juste Janulyte, Michel Van der Aa, mentre la seconda parte del concerto confluirà nel Form Ensemble per eseguire l’opera minimalista «Music in similar motion» di Philip Glass. Partner della rassegna, oltre all’Orchestra filarmonica marchigiana e all’associazione Sferisterio, anche la casa editrice Quodlibet, che come ha spiegato Manuel Orazi, sta curando un libro di prossima pubblicazione con gli scritti di Stefano Scodanibbio. Macerata, quindi, oltre che come città d’arte punta a essere città della musica.

«Stiamo lavorando sulle eccellenze del territorio – ha detto il sindaco Romano Carancini – e la rassegna di Nuova musica è tra queste. Scodanibbio l’ha ideata, ha lavorato per ampliarla e farla crescere e noi proseguiamo il suo progetto. Un investimento che sa guardare ai giovani e ottiene riscontri nel panorama musicale internazionale». Biglietti: intero 5 euro, ridotto per gli studenti 3. Info: 0733.230735

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente La Nazionale Cantanti a 'Fano per la vita' Successivo Grottammare, pericolosa fuga di gas da una abitazione, paura in centro