Viale Trieste è diventato un fiume: il mare respinge il Foglia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 6 febbraio 2015 – «Una cosa così non si ricordava da tempo». Viale Trieste sin dalla prima mattinata è diventato un fiume, con il mare che è esondato, penetrando nel bacino portuale e superando di slancio spiaggia e capanni.

Una sorta di nuovissima acqua alta che ha allagato strade e case. Nel contempo il Foglia, respinto dal mare alla foce, ha allagato i sottopassi di viale Gradara alla Tombaccia. Allarme in tutta la provincia per l’esondazione del bacino del Foglia, che è fuori dagli argini a Casinina.

Segnalati allagamenti ovunque. Mentre la chiusura dell’autostrada ai Tir sin da Senigallia e Marotta ha mandato in tilt il traffico sulla Statale in particolare a Fano. «Siamo qui bloccati – dice un autotrasportatore inferocito – come animali perché a Bologna ce la neve. Possibile che non si possa uscire e nemmeno arrivare a un autogrill, mentre le auto transitano regolarmente».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Meloni: voglio riportare in città le produzioni ora delocalizzate Successivo Pioggia e vento, Pesaro e Fano in ginocchio Esonda il Foglia, il mare minaccia le città