Vis inarrestabile: 2-0 contro il Castelfidardo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 3 aprile 2016 – La Vis di Amaolo non si ferma più. Settima vittoria consecutiva in casa e salvezza ipotecata a quota 38. Ora la zona playout dista 5 punti e i biancorossi delle prossime 5 gare ne avranno 3 in casa.

Contro il Castelfidardo finisce 2-­0 al Benelli, in una gara decisa già nel primo tempo. Dopo venti minuti di gara bloccata, arriva l’episodio chiave: lancio profondo per Falomi, Capparuccia alza il gomito in area e l’arbitro Copat di Pordenone decreta rigore ed espulsione del difensore (lo stesso che nel playoff con la Maceratese aveva messo ko Cremona). Trasforma impeccabilmente Costantino, dopo che l’arbitro ha impedito di calciarlo a Falomi non consentendogli il rientro dopo le cure.

Di lì a pochi minuti parità numerica ristabilità con l’espulsione di Dadi, ingenuo nel commettere un fallo a centrocampo e già ammonito. Brava la Vis a trovare il raddoppio prima del riposo su uno schema d’angolo che ha liberato Labriola per l’incornata vincente.

Nella ripresa il Castello ha tentato il tutto per tutto andando vicino al gol con Balloni e Minella (bravo Venturi in entrambe le circostanze). La Vis ha sfiorato due volte il terzo con Costantino, poi ha serrato i ranghi portando a casa una vittoria che vale triplo, come ha detto Amaolo a fine partita.

Alla fine grande festa sotto il Prato, con le maglie regalate ai tifosi. Domenica prossima altro scontro diretto, con la Vis di scena ad Agnone.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Samb fermata dalla Folgore: la festa è solo rimandata Successivo L'Alma vince e vola al secondo posto