Vis Pesaro, inizio choc: la Recanatese espugna il Benelli

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 16 settembre 2015 – L’inizio di campionato per la Vis Pesaro si sta trasformando in un incubo. Tre partite, un punto, in un clima già di contestazione. Nel turno infrasettimanale per i biancorossi è arrivata la prima sconfitta casalinga stagionale al termine di una partita rocambolesca contro la Recanatese. Che i biancorossi hanno meritato di perdere nel primo tempo, hanno raddrizzato nel secondo, hanno rischiato di vincere con l’uomo in più fino a cadere incredibilmente al 90’. Risultato finale: 2-3. Dentro la partita c’è di tutto: rigori, punizioni, espulsioni, prodezze e clamorosi errori. Non è bastato alla Vis il ritorno di Ridolfi, protagonista nel secondo tempo di splendide giocate.

Vantaggio dei leopardiani al 9’ su rigore (ingenuo Fabbri su D’Angelo), realizza Miani. Il pareggio al 23’ con Bugaro, sempre dal dischetto (l’ingenuità stavolta è di Gallo su Bugaro). Prima del riposo nuovo vantaggio degli ospiti con una punizione dal limite di Lacheleb. Nella ripresa la Vis cambia volto con l’ingresso di Ridolfi.

L’espulsione di Lacheheb (colpo proibito a Labriola) lascia in dieci i leopardiani. Un’imbeccata di Ridolfi propizia il pari: torre di Canini e deviazione sottomisura di Evacuo. Poi Evacuo si mangia due volte il gol del 3-2, mentre sull’altro fronte il portiere Celato nega il gol a Miani. Al 90’ angolo di Cianni e deviazione sottomisura di Miani, Celato è in ritardo e il pallone si infila beffardamente in rete.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente La Samb sbanca Campobasso: tre pali, due rigori negati e gol di Sabatino Successivo Marzocca: carambola auto-moto Paura sulla Statale, centauro all'ospedale