Vis Pesaro, non basta il nuovo allenatore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 15 febbraio 2015 – Il cambio di allenatore non porta fortuna alla Vis Pesaro. La prima di Antonio Ceccarini al Benelli è una partita per lunghi tratti ammirevole ma il risultato è quello delle precedenti gestioni. Biancorossi trafitti da un gol in mischia su azione d’angolo del nuovo entrato Lazzarini a un minuto dal 90’. E così il Campobasso scaccia la crisi e porta a casa l’intera posta (0-1).

La Vis, a fronte di una prestazione generosa e un assetto tattico finalmente plausibile (un 4-3-3 dove tutti si sacrificano) paga la sfortuna e soprattutto errori propri. Quelli che gli hanno impedito di andare in vantaggio con merito: Pangrazi s’è mangiato un gol clamoroso nel primo tempo (colpo di testa fuori da pochi metri su angolo), Rossoni nella ripresa ha centrato l’incrocio dei pali. Altre occasioni sono state sciupate per precipitazione e mancanza di lucidità nell’ultimo passaggio.

Due grosse occasioni anche per il Campobasso, prima del gol, sventate dall’ottimo Osso. La Vis strada facendo ha perso Dominici per infortunio e Fabbri per crampi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Con Expo il turismo punta al mercato globale Successivo Fano, a Recanati un pareggio di cuore