Vitruvio? Se lo compra il Comune

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 4 gennaio 2015 – Il Comune di Fano è pronto ad acquisire la strumentazione noleggiata per allestire la mostra “Perfecto e Virtuale”, in modo da poterla utilizzare in futuro anche per altre mostre sulla romanità fanese. Una spesa ancora tutta da contrattare quella finalizzata a raccontare in futuro anche l’Arco d’Augusto e la Flaminia, ma che l’assessore alla Cultura spera di riuscire a contenere in 25mila euro.

E per avere il tempo di contrattualizzare l’acquisto («quello che abbiamo speso fino ad ora si tradurrebbe in acconto, in modo da non sprecare il patrimonio», dice Stefano Marchegiani) si sta trattando anche per prolungare ulteriormente e fino al 15 gennaio, l’esposizione visibile al momento fino al giorno della Befana nell’ex chiesa di San Michele. E’ il primo passo per trasformare l’opera del Centro Studi in mostra permanente su Vitruvio e la romanità. E’ l’ennesima conferma dell’intenzione della giunta di puntare sulla storia secolare della nostra città per creare un brand turistico-economico-culturale. «Noi ci abbiamo creduto dal primo momento», ha ribadito ieri il sindaco Seri nella conferenza di Bilancio del Centro Studi Vitruviani. «L’identità fanese deve essere rivolta al classicismo, alla romanità e deve legare il suo nome a quello di Vitruvio. Stiamo facendo lo sforzo di acquistare questa strumentazione per portare Vitruvio all’Expo 2015».

«Dal 24 ottobre a oggi – ha sottolineato il coordinatore scientifico del Centro, Paolo Clini – sono stati 15mila i visitatori dell’esposizione dedicata all’Uomo Vitruviano. Un piccolo miracolo perché, partiti in sordina e solo coi passaparola, invece di diminuire il numero è aumentato portandoci alla ribalta dei media nazionali». Il successo di “Perfecto e Virtuale” ha infine creato una piacevole complicazione al presidente della Fondazione CaRiFano: «L’ex chiesa di San Michele è già prenotata per tutto il 2015 e parte del 2016. Speriamo che chi deve esporre le proprie opere ci permetta di prolungare “Perfecto Virtuale” fino al 15 gennaio». E dal 1° aprile e per un mese, la mostra sarà esposta alla Accademia di Brera per poi spostarsi all’Expo.

 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Lite in casa finisce nel sangue Lui la picchia, lei lo accoltella Successivo Corridonia, pugno al volto del portiere: la partita finisce in ospedale