"Viva la vita", ecco il dono del Soroptimist Fano alla città

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 8 marzo 2016 – E’ stata una bella cerimonia partecipata quella organizzata dal Comune di Fano per inaugurare la statua della scultrice fanese nota nel mondo, Marisa Lambertini, che il Soroptimist Club di Fano (di cui è socia) ha donato alla città in occasione del suo decimo anniversario di vita. Un folto gruppo di donne, nella Giornata Internazionale ad esse dedicate si è ritrovata stamane in viale Adriatico per ammirare la bellissima statua bronzea che impreziosisce ora il lungomare. 

Si intitola proprio “Viva la Vita” e come recita la targa apposta dal club service femminile ai suoi piedi, è un inno alle donne e alla loro forza. “Le braccia della donna rivolte in alto cantano un inno di gioia per il mare, il sole, il cielo, l’eterno – ha scritto la decana dei giornalisti fanesi Giorgia Buccellati, altra soroptimista -, celebrano la speranza in un mondo migliore, la solidarietà, la tenacia, la pace, il potenziale femminile: mete del Soroptimist, fasciano d’amore le mura romane, l’Arco d’Augusto e tutte le bellezze artistiche di Fanum Fortunae agganciate alla storia di ieri e del futuro”. 

Ed è proprio di infinito che ha parlato il sindaco di Fano Massimo Seri, dopo l’introduzione della presidentessa del Club service Rita Mattioli e prima della benedizione inferta da don Giuseppe Marini, accompagnando lo svelamento: “Mi piace la collocazione qui di fronte al mare perché dà l’idea dell’infinito”. Un modo elegante per indorare la pillola alle socie del Club, dato che è cosa nota che il dono alla città era stato fatto dal Soroptimis anni fa (cinque per la precisione in cui si sono succedute quattro presidenze) per essere collocato all’ingresso di Fano, in una rotatoria, soprattutto lontano dalla salsedine che, ad appena sette giorni dalla messa in posa della statua nel giardino che si trova alle spalle del circolo anziani di Sassonia e di fronte ai Bagni Maurizio… mostra già i segni della ruggine in alcuni punti. 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente FABRIANO - WHIRLPOOL, PRENDE FORMA IL NUOVO OUTLET Successivo Prima il fumo, poi le fiamme: auto distrutta. Paura per un 50enne