«Volontaria da dieci anni per sostenere la ricerca»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fiuminata, 1 novembre 2015 – La fiuminatese Chiara Poduti è uno dei tre volti della nuova campagna di Airc, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Chiara è stata scelta per rappresentare gli oltre ventimila volontari che si impegnano su tutto il territorio italiano nella promozione delle iniziative e della raccolta fondi. ‘Contro il cancro, io ci sono’ è lo slogan scelto per la campagna che è stata presentata giovedì scorso al Quirinale, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, del presidente Airc Pier Giuseppe Torrani e Pier Paolo Pandolfi, direttore del Bidmc Cancer Center dell’Harvard Medical School. Chiara ha partecipato come ospite alla cerimonia a fianco degli altri due testimonial della campagna, la ricercatrice Anna Chiara De Luca e Cristian Morisi, malato di cancro e guarito grazie al progresso medico e alla ricerca.

«Prendere parte a questa campagna – ha detto Chiara – è stato per me un grande onore e un privilegio. Dedicarsi agli altri è parte fondamentale della mia vita. Lavoro da quasi 18 anni per una cooperativa sociale e sono ogni giorno a contatto con chi vive il dolore, l’handicap o la malattia. Ho scelto di diventare volontaria Airc circa dieci anni fa, perché penso che la ricerca sia fondamentale e l’unico modo per contribuire è sostenere chi fa ricerca».

Chiara è anche la protagonista di un video realizzato da Airc e visibile sul canale YouTube dell’associazione, nel quale si racconta assieme alla madre Lisa, da anni in cura oncologica. «Di volontari non ce ne sono mai abbastanza – ha aggiunto Chiara – volevo che questo fosse il principale messaggio nella mia partecipazione alla campagna. Tutti possiamo dare il nostro piccolo contributo alla ricerca, perché il cancro ci riguarda da vicino. Dalla pubblicazione della campagna già molte persone mi hanno contattata per sapere come potessero diventare nuovi volontari. E’ facile ed è tutto scritto sul sito dell’Airc».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Voglia di mare: bagno d’autunno a Fontespina Successivo Expo, olive ascolane in vetta classifica