Vuelle non si salva a Bologna: adesso rischia grosso

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 19 aprile 2015 – Diciamo la verità alla Consultinvest si sono stretti i panni addosso (FOTO).

La sconfitta di Bologna (89-85), al di là di aver lottato fino alla fine, e la contemporanea vittoria di Caserta ad Avellino (70-74) rendono le ultime tre giornate di campionato un vero inferno per i pesaresi, che sono inferiori ai casertani dal punto di vista tecnico ma anche, a quanto è dato a vedere, dal punto di vista mentale.

La Virtus infila canestri pesanti con Allan Ray e Fontecchio quando conta, mentre gli arbitri penalizzano una Vuelle già alle prese con i suoi limiti.

Con Bologna, Pesaro va in vantaggio nei primi 20 minuti, ma poi va sotto quando è ora di stringere e di avere qualità tecniche e morali superiori.

Ad Avellino, la Pasta Regia vince il derby con la benedizione dell’allenatore locale Frates che prima della partita aveva dichiarato: «Sono sincero, faccio il tifo perché Caserta non retroceda». La sconfitta della sua squadra darà una mano in questo senso.

Ora, pur avendo ancora tre punti di vantaggio, la Consultinvest appare in crisi e quasi sfavorita per la salvezzae.

Prima dell’ultima sfida Pesaro-Caserta all’AdriaticArena, i biancorossi dovranno giocare con Pistoia in casa (che ha dominato Reggio Emilia) e poi a Cantù.

Mentre ospiterà Sassari e Reggio Emila in casa. Se dovesse arrivare anche la restituzione del punto di penalizzazione, alla squadra di Vincenzino Esposito potrebbe bastare anche vincere lo scontro diretto. Mentre Pesaro dovrà vincere una delle due partite prima per non arrivare all’ultima mentalmente sconfitta.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente San Benedetto, sarà Emanuela Mazzocchi il nuovo assessore. Stasera l'annuncio Successivo Fermo, da domani Pronto soccorso nella nuova sede in via Speranza