Vuol entrare col coltello in tribunale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 9 marzo - Doveva presentarsi al processo che lo vede imputato di molestie nei confronti della sua ex. Ma ha avuto l’idea di presentarsi con un coltello a serramanico in tasca. Che non ha estratto quando la vigilanza dell’ingresso ha chiesto di depositare gli oggetti negli appositi cassetti.

Un quarantenne pesarese ha spiegato di non avere niente di offensivo in tasca ma al metal detector non è passato inosservato che invece si portava dietro un coltello. Una volta scoperto, il vigilantes ha chiamato la polizia presente nel palazzo di giustizia per procedere all’identificazione della persona.

E’ stato poi appurato che l’uomo aveva un processo che lo vedeva imputato di molestie a carico della sua ex compagna e questo ha alimentato ulteriormente i controlli. Al processo è stato sottolineato questo «fuori programma». L’imputato e ancor di più il proprio avvocato hanno sottolineato che si è trattato di una banale dimenticanza visto che il coltello era legato al portachiavi e pertanto non avrebbe ripensato all’arma.

Negli ultimi tre mesi sono state più di 30 le persone che intendevano entrare in tribunale portandosi dietro un coltello, che è stato regolarmente pizzicato dalla vigilanza grazie ai metal detector.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Incubo Processionaria, foto. Attacca i pini, è pericolosa per l’uomo Successivo Prima il fumo, poi le fiamme: auto distrutta. Paura per un 50enne