Whirlpool, dopo la firma subito un altro vertice

whirlpool

FABRIANO Tutto pronto per l’inizio del percorso che dovrà portare all’integrazione della Whirlpool e della Indesit Company. Dopo la firma dell’accordo sul piano industriale quadriennale dell’azienda, è stato già fissato per il 28 luglio un nuovo incontro a Roma per mettere a punto gli ammortizzatori sociali nei vari siti produttivi. Stabiliti, giovedì, i contratti di solidarietà per un anno per gli impiegati degli uffici centrali della Indesit di Fabriano e della Whirlpool di Varese, martedì sarà la volta della cassa integrazione straordinaria per i dipendenti degli stabilimenti fabrianesi di Albacina e Melano e per quelli dell’impianto di Carinaro. Pure nel caso della cassa integrazione, che riguarderà anche gli impiegati, si tratterà della proroga per un anno, visto che la cassa viene utilizzata nelle fabbriche della Indesit già da un anno e mezzo, sebbene in forme piuttosto contenute.

Aminto Camilli IL MESSAGGERO 

Precedente Macerata, contrordine sul caso Tardella La commissione vota per lasciarla in Consiglio Successivo Perosino, gallerie Ss77 non a rischio