Whirlpool – Operai e impiegati di Fabriano hanno detto sì, con il 73,5% dei consensi

whirlpool tagli

Fabriano – Bassotti (Fiom): “ora azienda parta subito con investimenti”  Operai e impiegati di Fabriano hanno detto sì, con il 73,5% dei consensi, all’accordo Whirlpool siglato con i vertici della multinazionale degli elettrodomestici il 2 luglio scorso. “Ora – commenta Fabrizio Bassotti della Fiom – l’azienda parta subito con gli investimenti e si convochino i tavoli territoriali per una gestione condivisa del piano”. Nello stabilimento Whirlpool di Carinaro (Caserta) il referendum sull’accordo aziendale – che prevede che il sito casertano diventi il riferimento del gruppo per l’attività di ricambio degli accessori degli elettrodomestici in ambito Emea – è passato con 546 “si” . Al sito sono impiegati 815 addetti; a votare sono stati 726 dipendenti, ovvero l’89% della forza lavoro. I sì hanno rappresentato il 75,2% dei votanti, i “no” sono stati 166 (24,8%), 14 le schede bianche e nulle. Schiacciante allo stabilimento Whirlpool di Napoli la vittoria tra i lavoratori dei “si”. A votare sono stati 493 addetti su un totale di 573 in servizio al sito partenopeo; hanno votato per il “sì” 432 lavoratori, ovvero l’86%, mentre il “no” ha raccolto 58 preferenze, pari all’11,7% dei votanti; tre le schede bianche e nulle.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Precedente «Avances agli studenti», professore rinviato a giudizio Successivo Ancona, tradite da guanti di lana colorati per evitare di lasciare impronte