«Yes we can», due promozioni in tre anni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Piagge (Pesaro e Urbino), 22 aprile 2015 – Può sembrare una favola, invece è la storia di Yes We Can Lubacaria Piagge.

Una squadra di volley, composta da ragazze che sull’orlo del precipizio, hanno il coraggio si lanciarsi con il paracadute della fantasia.

E così in tre anni conquista due promozioni, l’ultima, arpionata qualche giorno fa, e regala al club di un piccolo paese dell’entroterra, la serie D.

Una storia quella del Piagge carica di risultati, ma anche di solidarietà, amicizia e caparbietà.

«Una squadra rifondata nella stagione sportiva 2012/2013 per sfida alle istituzioni che avevano ritenuto opportuno estrometterla dall’utilizzo del palazzetto e ad una vecchia dirigenza societaria disillusa», spiega Isabella Patregnani della associazione sportiva Asd Lubacaria Piagge.

Un pugno di giocatrici ostinate e sognatrici che pur di non sbattere contro le difficoltà, si autofinanziano, con un calendario, si iscrivono al campionato di Seconda Divisione all’ultimo giorno, racchiudono tutta la loro forza e determinazione in un motto e ne fanno il nome della formazione: «Yes We Can».

Queste ragazze vincono il campionato e accedono alla Prima Divisione.

Sulla scia della vittoria e della risonanza mediatica, cambiano gli assetti societari e arrivano nuove amiche e giocatrici che sposano in tutto e per tutto il progetto.

«La stagione 2013/2014 ci vede sempre ai piani alti della classifica – continua Patregnani – e si apre l’accesso ai playoff. Si è giocato con il giusto agonismo e con tutto il cuore ma nell’ultima partita nulla si è potuto contro un meritevole e più esperto Urbino».

Anche se la promozione è rimandata, orgogliose e felici del risultato ottenuto da neo promosse, le ragazze del Piagge si rimboccano le maniche e ancora più determinate e fiduciose nei propri mezzi iniziano la stagione 2014-2015 e quasi per scaramanzia realizzano un nuovo calendario.

La prima fase del campionato è a senso unico: 9 vittorie su 9 partite disputate. Le Yes We Can passano con ampio scarto di punti alla seconda fase alla quale accedono solo le prime quattro squadre classificate in ogni girone.

Classifica cortissima che cambia ogni settimana, nel giro di pochi punti 4 squadre che si contendono il primo posto e l’accesso diretto alla promozione. «Si arriva all’ultima partita dove le dirette rivali del Monte Maggiore precedono Le Yes We can di soli 2 punti – racconta – ma giocano in casa, mentre le nostre guerriere si giocano il tutto per tutto a Sant’Angelo in Vado al quale serve una vittoria per restare nei playoff. Sotto di due set a zero, ignare del risultato sul campo avverso, le nostre ragazze iniziano una faticosa rimonta. Due set pari. Nel quinto e decisivo set le Yes We Can danno il meglio e si aggiudicano partita e promozione in serie D».

Due promozioni in tre anni, un risultato probabilemente impensabile per una squadra che sembrava non avesse futuro, rendendo orgogliosi tutti i cittadini di Piagge, il piccolo paese che le ha adottate.

E così ora più che mai è valido il motto che poi è diventato il nome del gruppo «Yes We Can» .

Le ragazze protagoniste del salto di categoria sono: Galli, Miucci, Campanelli, Leonardi, Malvoni, Filippini G., Perugini, Gregorini, Montanari, Marchini, Stefanelli, Filippini F. (L). Gli allenatori Fioravanti e Di Gregorio.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Animali, trasporto non a norma: multe per 7mila euro Successivo FABRIANO - COMUNE SUL FRONTE DELLE TASSE SI CERCA DI EVITARE AUMENTI